Mara Venier sono meglio come nonna e non come mamma

domenica inA “Famiglia Cristina “Mara Venier si racconta in un’intervista e dice: “Non mi aspettavo tutto quest’affetto. E’ stata una bella rivincita, dopo quattro anni di assenza dalla Rai. Vado avanti con tenacia e fatica. Le polemiche non m’interessano. Ho un desiderio: incontrare Papa Francesco. Questo Papa mi piace perché è imprevedibile come me. Insomma, nun ce vo’ sta e anch’io, nella vita, nun ce vojo sta”. “Coi primi soldi guadagnati da modella, presi una casa in affitto sull’Aurelia, la arredai e feci venire mia mamma con mia figlia. Da allora Roma è diventata la mia città d’adozione. Mi preferisco come nonna. Da madre ho fatto molti errori. Ero sola, dovevo pensare a lavorare per mantenere la famiglia. Fortuna che c’era mia madre che accudiva i miei figli. Adesso non riesco a stare più di due giorni lontana da mio nipote Claudietto”. La Venier racconta le sfumature vere dei suoi ospiti, senza inganno ma con verità e coraggio con quell’umanità e semplicità che la contraddistingue. “L’intervista più bella – oltre che difficile – di questa ‘Domenica In’ è stata quella a Ilaria Cucchi. Ho studiato una settimana, l’approccio non era facile soprattutto in quei giorni di polemiche. I politici in passato facevano a gara per venire da me. Adesso non posso ospitarli neanche nello spazio dedicato all’attualità. E’ il regolamento Rai”. La Venier se si racconta al suo pubblico, mostrando lati inediti del suo passato da madre e figlia. I suoi inizi tra alti e bassi che l’anno resa la Mara Venier che tutti conoscono, oggi li ricorda col sorriso e quella malinconica che solo chi ha vissuto intensamente può fare. Mara Venier è sempre la stessa: incontenibile, simpatica, ti mette subito a tuo agio. Il suo ritorno in Rai è stato un ciclone: d’ascolti e di affetto del pubblico. Si è ripresa lo scettro di regina della domenica, con classe ed eleganza. La sua “Domenica In” è un pezzo di virtuosismo della Tv che sa coniugare leggerezza e cronaca, intrattenimento e servizio pubblico. Con lo stile della zia che la domenica arriva a casa per prendere il caffè dopo pranzo e tu passi tutto il pomeriggio a chiacchierare con lei. E’ così che al settimanale presenta Mara Venier tra emozioni, colpi di scena ma anche risate come quel ricordo al momento cult in cui la stessa Venier ospite da Fazio lanciò a sua insaputa il tormentone più chiacchierato e citato delle ultime settimane: “Mi sono alzata alle cinque”.

Mara Venier sono meglio come nonna e non come mammaultima modifica: 2018-12-07T08:46:00+01:00da save1098
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento